Chi era leo Chiosso

Chi era leo Chiosso

Leo Chiosso è stato un autore italiano che si è distinto per il suo grande talento creativo dalla metà degli anni 50 fino alla sua morte avvenuta nel novembre del 2006.

Autore televisivo, sceneggiatore cinematografico, scrittore di romanzi e poeta, ha firmato molte delle più belle canzoni sella storia della musica leggera italiana.

Questa sua incredibile “poliedricità” è stata, di fatto, il suo marchio di fabbrica. Infatti cercando di autodefinirsi, rubando una gergalità di stampo calcistico, scherzando con il suo grande amico Giampiero Boniperti, diceva di essere “un elemento atipico a tutto campo”. Un fuoriclasse che non può essere limitato da un ruolo preciso perchè, per rendere al massimo delle sue potenzialità, deve essere libero di spaziare a 360 gradi e senza vincoli.

Ed ecco che allora, leggendo “Idillio nel fragore di Broadway “, una raccolta di novelle di Damon Runyon, giornalista e scrittore newyorkese vissuto durante l'epopea del proibizionismo, famoso anche per aver scritto la novella “Guys and Dolls” da noi più conosciuta come “Bulli e Pupe”, inventa di sana pianta e cuce addosso all'amico Ferdinando Buscaglione il personaggio di Fred, quello “dal whiskey facile”, e sul mondo della musica dell'epoca si abbatte un'autentico uragano innovativo. Mentre a San Remo vinceva Grazie dei Fiori, la premiata ditta Chiosso-Buscaglione, sfornava successi in serie: Eri piccola, Che bambola, Teresa non sparare, Porfirio Villarosa, Che notte quella notte, Love in Portofino, solo per citare alcune delle oltre 50 canzoni scritte e portate alla ribalta dalla coppia.

Nel febbraio del 1960, a Roma, Buscaglione muore improvvisamente in un incidente automobilistico mentre era all'apice del successo. Stava finendo di perfezionare il doppiaggio del suo primo Film da protagonista, appena finito di girare a Cinecittà con il grande Totò e Paolo Panelli, la cui sceneggiatura era naturalmente firmata da Leo Chiosso. Il titolo del film, che doveva essere A qualcuno piace Fred, verrà cambiato in Noi duri e la pellicola uscirà postuma.

Il dramma di Buscaglione travolge  e stravolge l'esistenza di Leo, che pensa seriamente al ritiro dalle scene. E' crollato tutto e nulla è più come prima e così  inizia un periodo sabbatico che si prospetta molto lungo. Ma non sarà così perchè la vita spesso ha dei risvolti che proprio non ti aspetti. Infatti il destino di Leo, come per magia, va ad incrociarsi proprio nei primi mesi del 60 con quello di un'altra artista incredibile, la grandissima Mina Mazzini.

Lei è incinta di Massimiliano e, assillata dai paparazzi, spesso si rifugia a casa Chiosso dove Caterina, la moglie di Leo, ha appena dato alla luce il primo genito Fred (porta il nome di Buscaglione, appena scomparso e padrino predestinato) e tanto per passare il tempo impara dall'amica i primi rudimenti premaman... In questi giorni, sereni ma rassegnati e difficili, Mina ne approfitta per “lavorare ai fianchi” Leo e come la goccia e che scava la montagna riesce a convincerlo che “the show must go on”.

A questo punto Leo rialza la testa e riparte. Ed è qui che viene fuori l' elemento atipico a tutto campo. Scrive canzoni famosissime come Parole, parole (proprio per Mina), Grassa e bella per  Louis Armstrong , Una ragazza in due per i Giganti, Montecarlo per Johnny Dorelli, Torpedo blu per Gaber, Ma come ho fatto per la Vanoni, Canto anche se sono stonato e Legata ad uno scoglio per Lelio Luttazzi e moltissime altre... dai testi per le canzoni passa a quelli per i varietà televisivi. I programmi sono moltissimi. Spulciando il lunghissimo elenco troviamo la famosa Canzonissima scritta con Dario Fo e censurata dopo poche puntate, La tintarella con Gino Bramieri, Stasera Rita con Lina Wertmuller ed Antonello Falqui, Teatro 10 con mina ed Alberto Lupo, Il signore ha suonato? con Enrico Simonetti, Come ti erudisco il pupo con Marcello Marchesi, svariate edizioni di Buonasera con...  e, tanto per non dilungarsi eccessivamente, è stato l'autore della miniserie televisiva Le avventure di Laura Storm con Lauretta Masiero ed Aldo Giuffrè per la regia di Camillo Mastrocinque.

Inoltre ha scritto molte commedie tetrali come, per esempio, Scusa mi presti tua moglie ? per Nino Taranto, Il marito in collegio (adattamento del famoso romanzo di Guareschi) e Vergine leone e capricorno con entrambi i fratelli Taranto in scena.

Ha collaborato come giornalista con La Stampa, Paese Sera ed il Messaggero. Per il cinema ha fatto sia il soggettista che lo sceneggiatore.

Come romanziere ha scritto Kuore una molotov per De Amicis, Fiat Blues (una raccolta di racconti popolani nella Torino anni 70), una raccolta di poesie intitolata Tempo stracciato con il commento fotografico del figlio Fred  (fotografo professionista) ed infine, nel 2007, esce postumo il suo ultimo manoscritto I giorni di Fred, che ci raccontano un Buscaglione ancora ragazzo ed inedito.

A tempo perso, forse per puro divertimento, ha scritto anche due canzoni per lo Zecchino d'Oro: Il lungo, il corto e il pacioccone (musica di Gorni Kramer) ed Il topo Zorro.

 

Insomma: “elemento atipico a tutto campo” più di così.....

 

 

Leo Chiosso was an Italian author who has distinguished himself for his great creative talent from the mid-50s until his death in November 2006.

Television writer, screenwriter, novelist and poet, has signed many of the most beautiful songs saddle history of Italian pop music.

This amazing his "versatility" was, in fact, his trademark. In fact, trying to define himself by stealing a jargon-style football, joking with his great friend Giampiero Boniperti, said to be "an atypical across the board." A champion that can not be limited by a specific role because, to make the most of its potential, it must be free to expand to 360 degrees and without constraints.

And so then, reading "Idyllic in the din of Broadway," a collection of short stories by Damon Runyon, a journalist and writer living in New York during the epic story of Prohibition, also famous for having written the novel "Guys and Dolls" from us best-known as "Guys and Dolls", invented out of whole cloth and sews him his friend Ferdinand Fred Hammond's character, the "whiskey from easy," and the world of the music of hurricane strikes an authentic innovative. While in San Remo won Thank dei Fiori, the company rewarded Chiosso-Hammond, churning out hits in the series: You were little, That doll, Teresa did not shoot, Porfirio Villarosa, What a night that night, Love in Portofino, just to mention some of the more than 50 songs written and brought to the fore by the couple.

In February 1960, in Rome, Hammond dies suddenly in a car accident while he was at the peak of success. He was just perfect the dubbing of his first starring film, just finished shooting in Cinecittà with the great Totò and Paolo Panelli, whose screenplay was of course signed by Leo Chiosso. The title of the film, which was to be Some Like Fred, we will be changed to hard and the film will be released posthumously.

The drama of Buscaglione overwhelms and disrupts the life of Leo, who thinks seriously about retirement from the stage. And 'everything fell apart and nothing is as it was before, and so begins a sabbatical that promises very long. But it will not because life often has implications that just do not expect. In fact, the fate of Leo, as if by magic, goes to cross their early 60's with that of another amazing artist, the great Mina Mazzini.

She is pregnant and Massimiliano, harassed by paparazzi, often took refuge in the house Chiosso where Catherine, the wife of Leo, has just given birth to her first child Fred (bears the name of Hammond, who had just died and godfather predestined) and so for pass the time by his friend learns the rudiments Maternity ... in these days, but calm and resigned difficult, Mina took the opportunity to "work the hips" and Leo as the drop and that the digs mountain manages to convince him that "the show must go on. "

At this point Leo raises his head and starts again. And it is here that comes out of the 'atypical element in all areas. He wrote famous songs like Words, words (just for Mina), Fat and beautiful to Louis Armstrong, A girl in two for the Giants, Monte Carlo for Johnny Dorelli, Gaber Torpedo blue, but as I did for the Vanoni, Canto even if they are Tied to a rock tune and for Lelio Luttazzi and many more ... from the texts for the songs goes to those for television variety shows. The programs are many. Sifting through the long list we find the famous Canzonissima written by Dario Fo and censored after a few episodes, the tan with Gino Bramieri, Tonight with Rita Lina Wertmuller and Antonello Falqui, Opera 10 with mine and Alberto Lupo, The Lord has sounded? with Enrico Simonetti, How do you erudisco the baby with Marcello Marchesi, with several editions of Good evening ... and, so as not to dwell too, was the author of the television miniseries The Adventures of Laura Storm with Lauretta Masiero and Aldo Giuffrè for directed by Camillo Mastrocinque.

He also wrote many comedies tetrali as, for example, I'm sorry I borrow your wife? Nino Taranto, The husband in college (adaptation of the famous novel by Guareschi) and Virgo and Capricorn lion with both brothers Taranto in the scene.

He has worked as a journalist with La Stampa, Paese Sera and the Messenger. For the film has done is that the scriptwriter scriptwriter.

As a novelist wrote a molotov Kuore for De Amicis, Fiat Blues (a collection of stories commoners in Turin 70 years), a collection of poems entitled Time played with the comment photo of her son Fred (professional photographer), and finally, in 2007, out posthumous manuscript of his last days of Fred, that tell us a Buscaglione boy and still unpublished.

In his spare time, maybe just for fun, he also wrote two songs for the Zecchino d'Oro: The long, the short and easy-going (music Gorni Kramer) and The Mouse Zorro.